La rete delle fondazioni

Partito Democratico
  • Noi siamo qui per cambiare l'Italia
    "Carissime democratiche, carissimi democratici, noi siamo qui per cambiare l'Italia e non accetteremo mai di fare le foglie di fico alla vecchia guardia che a volte ritorna". La lettera di Matteo Renzi a tutte le iscritte e gli iscritti al PD
  • Gentiloni: "Ora chiarimento definitivo nel Pd"
    "Non credo proprio che si possa anche solo evocare la scissione. Siamo un partito che discute, abbiamo convocato una direzione per questo, assumeremo una posizione e questa posizione porteremo avanti anche in Parlamento". L'intervista al deputato Pd di Emilia Patta, Il Sole 24 Ore
  • Fassina: "Questa riforma così come è stata impostata non farà piacere a nessuno"
    "Il premier vuole andare a uno scontro che il Paese non può permettersi in questo momento". L'intervista a Stefano Fassina di Laura Della Pasqua, Il Tempo

Accesso



JORN: OLTRE LA FORMA E-mail
Dopo le esposizioni di Renato Guttuso (2009), Ugo Attardi (2010), Ernesto Treccani (2011), Aligi Sassu (2012), Sebastian Matta (2013), proseguendo sulle iniziative a carattere nazionale, quest'anno la Fondazione Cento Fiori, in collaborazione con i Comuni di Savona e Albissola Marina ha organizzato una mostra sul grande pittore danese Asger Jorn, a cento anni dalla nascita. Il progetto complessivo realizzato e curato da Luca Bochicchio, docente dell'Università di Genova si articola su diverse sedi. - Pinacoteca Civica di Savona, con l'esposizione di 40 opere; - Casa Museo Jorn - Spazio d'arte contemporanea di Albissola MarinaIl progetto Jorn ha ottenuto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana 
 
 

Leggi tutto...
 
La Fondazione Cento Fiori alla Festa de l'Unità di Savona E-mail
La nostra Fondazione ha partecipato con la gestione di un suo spazio alla
Festa de l'Unità di Savona, che si è tenuta presso la SMS La Rocca
dal 18 al 27 luglio di quest'anno.



In particolare abbiamo voluto esporre la collettiva "Le Colonne" :

 

La mostra "Prima Pagina!"

 



E le originali installazioni di Imelda Bassanello 
 
Per il 90° Anniversario de l'Unità E-mail


La Fondazione Cento Fiori e il Circolo degli Artisti di Albissola Marina, in occasione del 90° Anniversario della Fondazione del quotidiano l'Unità, hanno organizzato una mostra di pittura, coinvolgendo 29 artisti di diverse parti d'Italia e chiedendo loro di interpretare una pagina storica de l'Unità su una tela di cm. 70 x 50. 
Leggi tutto...
 
Per Enrico E-mail
Nel 2012 la Fondazione Cento Fiori e la Fondazione 2000 di Bologna, coordinate dalla giornalista Graziella Falconi, hanno promosso una mostra di pittura dedicata a Enrico Berlinguer. In quell'anno le esposizioni furono presso la Festa Democratica Provinciale di Savona e alla Festa Provinciale de l'Unità di Bologna.
Nell'anno in corso in occasione del 30° Anniversario della morte di Enrico Berlinguer, con la promozione dal Gruppo PD della Camera dei Deputati, la Mostra, integrata da Opere di Artisti di fama nazionale, è stata ospitata dal 2 al 25 giugno nel complesso di Vicolo Valdina, alla Camera dei Deputati.
La presentazione è stata della curatrice Silvia Pegoraro e del Presidente del Gruppo PD, Roberto Speranza, alla presenza della Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini.
Tre sono gli artisti savonesi che hanno partecipato con le loro opere: Giacomo Lusso, Carlo Sipsz e Giampaolo Parini.
Dopo Roma, la mostra sarà esposta prima a Pescara e successivamente a Modena.

Clicca sui link per vedere alcune immagini dell'inagurazione della Mostra alla Camera dei Deputati


Foto1  Foto2  Foto3  Foto4  Foto5  Foto6  Foto7
 
La Democrazia ed il Moderno Principe E-mail
Nel 50° Anniversario della morte di Palmiro Togliatti La Fondazione Cento Fiori in collaborazione con l'Istituto Gramsci di Roma ha organizzato una conferenza nella Sala Consiliare del Comune di Savona con la partecipazione di Giovanni Lunardon, Segretario Regionale del PD, e dello storico Giuseppe Vacca, Presidente della Fondazione dell'Istituto Gramsci

    
 
UN NUOVO CORSO E-mail
Dopo ventisette anni consecutivi, la "Collettiva d'arte Ceramica" cambia veste pur mantenendo la sua caratteristica più importante: i legami e la reciproca fiducia con gli artisti.
Il "restayling" (se così possiamo chiamarlo) è dovuto sia un fatto oggettivo, come la riduzione degli spazi concessi a Palazzo Ducale di Genova, sia ad una scelta di opportunità: per rilanciare l'iniziativa era infatti necessario puntare su un supporto più impegnativo e di conseguenza, per contenere i costi, ridurre la platea dei partecipanti, che negli ultimi anni avevano superato le cento unità.

 
Leggi tutto...